lunedì 24 ottobre 2011

CODICE DELLA STRADA "L'obbligo di soccorrere gli animali feriti è LEGGE!!"

Stamattina girovagando sul web, ho trovato questa meravigliosa notizia.., manco da un po' ma non ho dimenticato che nel mio blog parlo anche dei nostri amici a 4 zampe......


L'obbligo di soccorrere gli animali feriti diventa legge. Passata la modifica al Codice della 

Strada, per i trasgressori in arrivo multe salatissime. Il nuovo provvedimento, pubblicato in

 Gazzetta Ufficiale lo scorso 29 Luglio, sarà in vigore dal 13 agosto: per chi non rispetterà la 

nuova direttiva pene pecuniarie previste dai 389 ai 1.559 euro. Questo è quanto costerà al 

responsabile di un'incidente stradale il non aver soccorso l'eventuale animale ferito. Occorrerà

 fermarsi e garantire un aiuto tempestivo allertando le strutture sanitarie. Rischia anche chi 

dovesse essere a vario titolo coinvolto nell'incidente e non provveda a prestare la dovuta 

assistenza (nell'eventualità il responsabile evada ai suoi compiti): in questo caso la multa

 andrà dai 78 ai 311 euro. Un'altra novità riguarda invece coloro che si adoperano per offrire

 assistenza in simili casi di emergenza. Vengono equiparati alle ambulanze, ai Vigili del Fuoco e

 alle forze di polizia anche i veicoli per il pronto intervento veterinario. Questo vuol dire che se

 mezzi di soccorso veterinario e di sorveglianza zoofila dovessero trovarsi ad infrangere il 

Codice della Strada per trasportare un animale in "stato di necessità", questi non potranno 

essere sanzionati. Durante l'iter parlamentare sono stati accolti anche gli emendamenti 

proposti dalla Lav (Lega Anti-Vivisezione) e da senatori e deputati facenti parte 

dell'Intergruppo Parlamentare Animali. Come riportato dal Corriere della Sera.it: Questa 

riforma - sottolinea la LAV - finalmente riconosce il diritto-dovere al soccorso di così numerosi

 animali, perlopiù ignorati nelle statistiche nazionali relative agli incidenti stradali, e ci fa 

avanzare sul piano dell’educazione civica. Per la prima volta, il nostro Codice della strada 

riconosce gli animali come “esseri senzienti”, capaci cioè di provare dolore e gioia, importante

 principio in vigore dal gennaio scorso con il Trattato dell’Unione Europea. * I numeri da 

contattare in caso di necessità sono quelli della Polizia Stradale, della Polizia Municipale o del 

Servizio Veterinario della ASL di competenza territoriale. Qualora si assista ad un evento 

simile, ma non si sia direttamente coinvolti, sarà opportuno procedere all'annotazione della 

targa delle vetture coinvolte: sarà così possibile fornire agli agenti di polizia i dati utili per 

comminare ai trasgressori le dovute pene amministrative. 


4 commenti:

  1. Finalmente una buona notizia. Salutoni a presto.

    RispondiElimina
  2. Buon dì cara!! ...si la notizia è davvero ottima...ma il mio timore è: quanti si fermeranno a soccorrere i pelosetti,considerando il fatto che spesso non si fermano nemmeno a soccorrere gli umani?! ....speriamo bene!!

    Baciotti by Pixia!! :)

    RispondiElimina
  3. Ti auguro un buon inizio di settimana; saluti a presto.

    RispondiElimina